LUISS Finance Club (LFC) | LFC 2014/15
15907
page-template-default,page,page-id-15907,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

LFC 2014/15

Nel corso dell’anno accademico 2014-2015 LFC – Finance Club ha organizzato incontri anche informali con professionisti, membri e non di LFC (provenienti ad esempio da HSBC, UBS, EY e Banca d’Italia).

 

L’associazione ha promosso gli incontri per offrire la possibilità agli studenti di interagire di persona con figure già inserite nel mondo del lavoro, in grado di offrire una prospettiva personale e diretta della difficile transizione dal mondo accademico a quello lavorativo.

 

L’associazione ha organizzato con successo un trading game, gratuito e aperto anche a studenti non appartenenti a LFC. La competizione è stata supportata dalla piattaforma PLUS 500 e ha dato l’opportunità a studenti interessati alla finanza di avvicinarsi al mondo del trading grazie anche alla partecipazione di vincitori del Rotman International Trading Competition, che hanno offerto spunti e supporto ai partecipanti più interessanti.

 

Nel corso dell’anno è stata rafforzata la redazione del LFC con il compito di contribuire all’offerta dei canali web e social dell’associazione realizzando articoli e preparando report finanziari. Sono state realizzate anche interviste a esponenti del settore, come gli amministratori delegati di Tamburi Investment Partners e Assiteca SIM.

 

LFC ha preso parte all’organizzazione della York Finance Conference, la principale conferenza studentesca di finanza in Europa, assistendo nella promozione della stessa. Una delegazione del Finance Club ha anche preso parte alla conferenza alla quale hanno partecipato, tra gli altri, esponenti della Banca d’Inghilterra, Rothschild, Nomura, HSBC, Capgmemini.

 

In occasione del viaggio a York sono stati anche organizzati a Londra incontri con ex studenti LUISS attivi nel settore finanziario. La conferenza è stata un’occasione per conoscere realtà internazionali, in termini sia professionali che universitari, grazie alla collaborazione con decine di associazioni omologhe a livello europeo.

 

Al termine del secondo semestre l’associazione ha approvato modifiche al proprio statuto e svolto elezioni interne per eleggere il nuovo consiglio direttivo.